ATELIER DI ALTA FORMAZIONE
con
MARTINA LA RAGIONE

Laboratorio intensivo di danza contemporanea
composizione e creazione coreografica
curato dalla compagnia Déjà Donné
16 – 17 – 18 Luglio 2018 – Varazze (SV)

Martina La Ragione

Inizia i suoi studi di danza classica nella sua città natale a Piano di Sorrento e prosegue il suo percorso di danzatrice contemporanea studiando in Italia con Teri J.Weikel, all’estero con Ivan Wolfe, Frey Faust, Janet Panetta.
Dal 1993-1997 danza in tutte le produzioni della compagnia TIR Danza di Modena diretta da Teri J. Weikel.
Dal 1999-2002 Lavora con Carolyn Carlson nella compagnia “Biennale di Venezia” nelle produzioni “Light Bringers” e “J.Beyus Song”.
Lavora all’estero per “Palindrome dance company” di Robert Wechsler (Norimberga).
Inizia il suo percorso come giovane coreografa creando due assoli “Soloperdue” e “Long Necked Chicken” che ha  danzato in Italia e all’estero e il duo in collaborazione con Valentina Buldrini “I sold my furcoat” presentato all’interno del progetto Choreoroam (The Place, London/Bassano Opera estate, Italia/ Danse atelier Rotterdam).
Danza nel progetto “Canova” per la coreografa israeliana Iris Erez.
Dal 2009 fa parte della compagnia Déjà Donné  partecipando a tutte le produzioni: “A glimpse of hope”, “P.S. Martina La Ragione”, “Not made for flying”. Assiste Simone Sandroni alla coreografia Das Mädchen und derMesserwerfer per il Bayerische Staatsballett.
Nel 2011 vince insieme a Valentina Buldrini il “Premio Equilibrio” consegnato da Sidi Larbi al Roma Europa Auditorium, con il duo “Will”.

Compagnia Déjà Donné

La compagnia di danza contemporanea Déjà Donné nasce nel 1997 a Praga; nel 2000 la sede si trasferisce in Italia dove è iniziata un’intensa attività di creazione e di circuitazione di spettacoli, sia sul territorio nazionale che in tournée all’estero. Durante l’anno 2015 si compie un percorso di trasformazione che prevede cambiamenti e arricchimenti per un nuovo corso della compagnia immaginato dalla direzione artistica di Virginia Spallarossa e Gilles Toutevoix. Il loro lavoro intende guidare la compagnia verso nuove potenzialità, anche attraverso l’inserimento di nuove figure artistiche, contribuendo a un rinnovamento profondo del segno e dei linguaggi mediante la creazione di propri spettacoli. Le principali attività di Déjà Donné prevedono: creazione e produzione di spettacoli di danza contemporanea; distribuzione regionale, nazionale e internazionale dei lavori prodotti; attività formative per professionisti e non professionisti; creazione di progetti volti alla promozione della danza contemporanea e alla formazione del pubblico, anche mediante il coinvolgimento di altri soggetti artistici, in Italia e all’estero. Punto di riferimento consolidato nel panorama della danza contemporanea per il livello artistico e creativo raggiunti, Déjà Donné mette concretamente a disposizione la propria professionalità – mediante il sostegno produttivo, distributivo e amministrativo – a giovani danzatori e coreografi, con l’obiettivo di favorire l’occupazione di giovani artisti, accrescere l’offerta di danza contemporanea per il pubblico e lavorare per la diffusione e la promozione della cultura della danza, in Umbria e in Italia. I lavori di Déjà Donné sono stati presentati in 26 Paesi, in Nord e Sud America, in Asia e in Europa.
L’attività di Déjà Donné è sostenuta dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dalla Regione Umbria.